Whatsapp a pagamento, facciamo chiarezza

Ci avete segnalato in alcuni un messaggio che sta girando riguardo WhatsApp a pagamento. Secondo questa notizia infatti, da sabato 9 Novembre, WhatsApp tornerà a pagamento, con un costo mensile da pagare. Vediamo di fare chiarezza circa questa possibilità.

Inizialmente ci è venuto da ridere dopo le diverse segnalazioni. Ora ci sentiamo piuttosto a disagio a dovere fare chiarezza su una bufala totale, una vera e propria fake news, fatta e finita. Vediamo insieme il testo del messaggio che sta girando su WhatsApp in questi giorni.

WhatsApp a pagamento, il testo della fake news

Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. Mandalo a 10 persone.
“Salve, siamo Andy e John, i direttori di whatsapp. Qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da quest’estate whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamosempre ciò che diciamo, infatti, le comunichiamo che da oggi whatsapp avrà il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverà un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che whatsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE…. e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito (www.whatsapp.com). ARRIVEDERCI.
PS: quando lo farai la luce diventerà blu (se non lo manderai l’agenzia di whatsapp ti attiverà il costo)

Un messaggio davvero divertente per i più attenti che hanno saputo discernere la entità di fake news; un po’ meno divertente per chi ci ha creduto.

Ora, non è la prima volta che girano messaggi-catene di questo tipo su Whatsapp. Tuttavia, dobbiamo ribadire che Whatsapp NON diventerà a pagamento! E’ gratuito e rimarrà gratuito, per sempre (a meno di clamorosi ed improbabili cambiamenti, che, di certo, non verrebbero segnalati tramite una catena.) Quindi non dovete inoltrare il messaggio a 20 contatti, non dovete fare un bel niente, se non evitare una ulteriore diffusione di queste stupide catene che diffondono fake news.

Il problema delle fake news è un problema molto serio, soprattutto al giorno d’oggi coi social network. Perciò bisogna stare attenti e evitare una ulteriore diffusione di questi messaggi.

Se pensi che l’articolo possa essere utile anche ai tuoi amici, condividi l’articolo sui Social, controlla regolarmente il nostro Sito e vieni a trovarci nel nostro gruppo Telegram

Visita la nostra sezione sconti sul sito, potrai trovare prodotti a prezzi scontatissimi!

Abbiamo inoltre un canale Telegram dove potrai trovare le migliori offerte di Amazon! Se hai ulteriori dubbi o vuoi aprire una discussione, sentiti libero di commentare sulla nostra pagina Instagram!

Abbiamo pubblicato la nostra applicazione gratuita sul Play Store: scaricala subito!

Cliccate sul bottone “Get it on Google Play” per scaricarla gratuitamente!
Seguici su tutti i social!