Coronavirus, come la Cina censura la popolazione online

Il governo cinese sta rintracciando chi, sui social come Twitter e WeChat, condivide quelle che i funzionari considerano informazioni “negative” sull’epidemia di coronavirusriferisce ViceLa regolamentazione della protesta e del dissenso non è una novità in Cina, ma le persone che hanno condiviso informazioni sul virus che ha avuto origine nella città cinese di Wuhan, si sono trovate presto censurate dal governo cinese.

Coronavirus, come opera la censura cinese

Il coronavirus è diventato ovviamente un argomento di dissenso in Cina, con proteste online come quella successiva alla morte del medico Li Wenliang, che raccoglie reazioni rabbiose che vengono poi rapidamente respinte dal governo cinese. L’hashtag “Voglio la libertà di parola” si è diffuso sul sito cinese di social media Weibo nelle ore successive alla morte di Li, raccogliendo 2 milioni di post che sono stati rimossi il giorno seguente, ha riferito NPR.

Vice afferma che la censura si sta iniziando a concentrare sui post individuali. Un uomo ha affermato che alcuni ufficiali del governo sono andati a casa sua a Dongguan dopo aver risposto a un tweet che era critico su come il governo cinese avesse gestito la diffusione del virus. I funzionari gli hanno detto che il suo tweet è stato un attacco al governo cinese. Il suo telefono è stato quindi confiscato ed è stato costretto a firmare una dichiarazione in cui affermava che non avrebbe ripetuto la cosiddetta minaccia, riferisce Vice.

Se pensi che l’articolo possa essere utile anche ai tuoi amici, condividi l’articolo sui Social, controlla regolarmente il nostro Sito e vieni a trovarci nel nostro gruppo Telegram

Visita la nostra sezione sconti sul sito, potrai trovare prodotti a prezzi scontatissimi!

Abbiamo inoltre un canale Telegram dove potrai trovare le migliori offerte di Amazon! Se hai ulteriori dubbi o vuoi aprire una discussione, sentiti libero di commentare sulla nostra pagina Instagram!

Abbiamo pubblicato la nostra applicazione gratuita sul Play Store: scaricala subito!

Cliccate sul bottone “Get it on Google Play” per scaricarla gratuitamente!
Seguici su tutti i social!

Related posts