WhiteSource ha pubblicato un resoconto che illustra quali sono linguaggi di programmazione popolari più vulnerabili in termini di sicurezza.

Per costruire questo report ha esaminato il suo database di falle e vulnerabilità open source conosciute degli ultimi 10 anni.

I risultati dei linguaggi di programmazione più vulnerabili erano i seguenti:

  1. C – 47%
  2. PHP – 17%
  3. Java – 11%
  4. JavaScript – 10%
  5. Python – 5%
  6. C ++ – 5%
  7. Ruby – 4%

WhiteSource ha affermato di aver scoperto che la percentuale di vulnerabilità critiche è in calo per cinque dei sette linguaggi considerati; solo JavaScript e PHP non seguono questa tendenza. WhiteSource ha aggiunto inoltre che questi risultati non riflettono necessariamente la vulnerabilità di ciascun linguaggio.

Ad esempio, dato che C è in circolazione da più tempo rispetto agli altri linguaggi e ha il più alto volume di codice scritto, è comprensibile che siano state scoperte più vulnerabilità di C.

“La conclusione finale della ricerca è che non si tratta del linguaggio in sé che lo rende più o meno sicuro, ma di come lo si utilizza”, ha affermato WhiteSource.

Se pensi che l’articolo possa essere utile anche ai tuoi amici, condividi l’articolo sui Social, controlla regolarmente il nostro Sito e vieni a trovarci nel nostro gruppo Telegram! Abbiamo inoltre un canale Telegram dove potrai trovare le migliori offerte di Amazon! Se hai ulteriori dubbi o vuoi aprire una discussione, sentiti libero di commentare sulla nostra pagina Instagram!

Seguici su tutti i social!
error