Logo Huawei

Google interrompe le relazioni con Huawei. Secondo un rapporto dell’agenzia Reuters, Google non fornirà più al produttore cinese hardware e software, purché non siano prodotti open source (Android Open Source Project). Di conseguenza, i futuri telefoni Android Huawei perderanno l’accesso ai servizi Play Store e Play Store. Inoltre, le app di Google come Gmail e Maps smetteranno di funzionare. Google ha ora confermato il passo.

I telefoni Huawei già acquistati dovrebbero continuare a funzionare secondo Google; tuttavia Huawei potrebbe non rilasciare più gli aggiornamenti delle versioni per Android. Di questi, non saranno interessati solo i telefoni del marchio principale di Huawei, ma anche l’etichetta Honor. Gli aggiornamenti di sicurezza potrebbero comunque essere resi disponibili tramite il progetto Open Source Android.

Con questa decisione, Google Mother Alphabet sta rispondendo alla crisi delle telecomunicazioni che il governo americano ha comunicato la scorsa settimana. Come parte della dichiarazione, il presidente Trump aveva inserito nella black list Huawei e vietato alle compagnie statunitensi di collaborare senza un permesso speciale. Le autorità statunitensi sospettano che il colosso cinese sia coinvolto in casi di spionaggio per conto del governo cinese.

Gli Stati Uniti e la Cina sono in un aspro conflitto commerciale. Secondo un rapporto Bloomberg, anche altre società tecnologiche statunitensi come Intel e Qualcomm hanno deciso di non fornire più a Huawei i loro prodotti.

Come esattamente Google voglia comportarsi con i futuri telefoni Huawei non è ancora chiaro. Il sistema operativo Android stesso è open source e dovrebbe rimanere aperto a Huawei. Senza il Play Store e i servizi di Google Play tuttavia, Android non funziona praticamente. Inoltre l’utente non può ottenere app dallo store ufficiale.

I servizi di gioco assicurano inoltre che le app siano aggiornate e forniscano un contributo significativo alla sicurezza del sistema Android con Play Protect. Sebbene ci siano modi per utilizzare un telefono Android senza i servizi di Google, questi richiedono un know-how da parte dell’utente e difficilmente è una cosa alla portata di tutti.

A Huawei, che sfida da anni la tendenza negativa del mercato degli smartphone e che ora si posiziona dietro Samsung al secondo posto tra i produttori di telefoni cellulari, sono state effettivamente tagliate le ali. È improbabile che Huawei sarà in grado di attenersi al sistema operativo Android date le circostanze. Poiché non ci sono alternative reali sul mercato, un sistema operativo Huawei sembra essere l’unica soluzione

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato! Trovi il form di iscrizione a fondo pagina se visualizzi l’articolo da mobile, qua a destra se lo visualizzi da computer.

Se pensi che l’articolo possa essere utile anche ai tuoi amici, condividi l’articolo sui Social, controlla regolarmente il nostro Sito e vieni a trovarci nel nostro gruppo Telegram! Abbiamo inoltre un canale Telegram dove potrai trovare le migliori offerte di Amazon! Se hai ulteriori dubbi o vuoi aprire una discussione, sentiti libero di commentare sulla nostra pagina Instagram!

Seguici su tutti i social!